E-mail   Password        Password dimenticata? Come ordinare   Trova la tua Libreria-Point   Registrati    Contatti   Privacy Policy
 
     
> Ricerca avanzata Borsa della spesa Visualizza
 
Senza scampo   € 17,00
 
  Kati Hiekkapelto
       
 
ISBN   9788865641873
     
Editore   Atmosphere Libri
   
Collana   Biblioteca del giallo
     
Traduttore   D. Sessa
     
Genere   Gialli, Noir e Avventura
     
Pubblicazione   2016
     
Disponibilità   In commercio, di facile reperibilità

Cerca la libreria più vicino a casa!
Digita la città o la sigla della tua provincia.
  Lavorando su un nuovo caso, l'agente Anna Fekete, con il suo passato di immigrata dalla Jugoslavia ma di etnia ungherese, trasferitasi in Finlandia da bambina, è costretta a scavare nelle pieghe dolorose della sua identità. Quanti sono senza scampo, e come? Un anziano muore investito da un'automobile. Anna ha l'impressione che le cose non quadrino. A investire l'uomo è stata una ragazza ungherese, impiegata alla pari presso una famiglia, la quale sostiene che l'uomo giacesse disteso sull'asfalto già prima dell'impatto. Inoltre, sul posto non si trovano impronte della vittima. Intanto Esko, che lavora in coppia con Anna, indaga sui traffici di una gang di giovani immigrati sbarcata in Finlandia. Durante l'incursione in un covo di spacciatori la polizia trova un cadavere e un giovane clandestino. In cosa è implicato il clandestino? Mentre le indagini diventano sempre più pericolose, Anna è attanagliata da una struggente nostalgia di casa.
       
Recensione a cura di: Atmosphere libri Uno dei lati pi? deboli dell?ultima ondata di Nordic noir ? stato il rendersi conto di come le trame avessero una sorta di ?contiguit??, quasi come se gli autori fossero tutti andati allo stesso corso di scrittura creativa. Poi, per fortuna, arriva l?outsider. Hiekkapelto vi confeziona un bel racconto oscuro e per nulla edulcorato che mette sotto la lente il problema dell?immigrazione assieme ad altre problematiche complesse, il tutto con un pizzico di provocazione e tanta intelligenza, dimostrando come il problema di profughi ed immigrazione sia tale ad ogni latitudine, Finlandia compresa. Abbiamo un bel personaggio ? pi? di uno, ma lei ? speciale ? un?investigatrice della polizia, Anna Fekete, un?ungherese che lavora in Finlandia (metti insieme due lingue che fanno ceppo a s?, l?ugro-finnico? ). Anna ha un collega, come nella buona tradizione, ed ? un tipo particolarmente odioso e bigotto, il cui nome suggerisce anche cosa fare quando lo si incontra: Esko. Scatenante ? quello che appare quale banale incidente che vede coinvolto un vecchio e una ragazza alla pari (anch?ella ungherese). Da qui in poi la nostra improbabile coppia investigativa si trova invischiata in un giro di immigrazione clandestina, sparizione di anziani e la ricerca di un omicida. Dicevamo poc?anzi del fatto relativo all?immigrazione che viene affrontata attraverso molteplici punti di vista. C?? quello di Esko, puramente razzista e xenofobo, quello della ragazza alla pari che cerca un posto in cui stare per un po?, l?immigrato illegale che vive nella disperazione poi c?? Anna che arrivata in Finlandia quand?ancora era bambina ? in una posizione di mezzo. E? un?immigrata che ha avuto successo, si sente integrata nella societ?, ma non per questo si sente a suo agio, anzi: si sente sola e in balia di s? stessa. Le manca il substrato familiare, gli amici e mostra molta pi? empatia di altri con la causa dei migranti. La vicenda poliziesca ? veramente intricata e ben congegnata e di certo non rimarrete delusi. Devo, per?, farvi una confessione: quando ho iniziato questo libro forse non ero dello spirito giusto tanto che inizialmente mi aveva stufato e l?avevo messo in disparte. Mi sono reso conto, dopo averlo ripreso e finito, che quello che mi aveva allontanato non era qualcosa di legato allo scrivere o alla qualit? della trama e dei personaggi: era proprio questa situazione legata all?immigrazione. Era un periodo in cui l?argomento faceva mostra in ogni tg o rassegna stampa, con toni e interventi al solito degni di popoli incolti o che vivono altrove. Ed ecco che le pagine di Pelto mi hanno prima allontanato perch? mi riproponevano quelle scene, poi mi hanno ripreso per lo stesso motivo, perch? ognuno di noi ? straniero per altri. E allora ho trovato un libro che, finalmente, dopo tanto, posso davvero definire noir, perch? ne ha il carattere completo, l?essenza pura. Un mondo che non ha pi? grandi aspettative, che si vive addosso e dove gli ideali sono sbandierati e non sentiti, e il tuo quotidiano ? qualcosa che speri passi il pi? presto possibile, per pensare ad altro, per vivere la vita di altri. Questa era la seconda indagine di Anna. La prossima ? gi? uscita (Colibr?, 2015 ? Atmosphere). Magari intanto ci leggiamo la prima. Buona lettura.
 
 
 
 
Kati Hiekkapelto

Colibrì


Atmosphere Libri
2015

€ 16,00

In commercio, reperibilità non immediata